Due paesi distanti, due culture diverse e quattro genitori stupendi alle prese con le stesse domande, dubbi, perplessità! Perché?
Hanno lo stesso amore e volontà per fare la differenza nella vita di un bambino che ha sofferto. Loro hanno scelto l’affido con Fondazione L’Albero della Vita. Vogliamo celebrare le famiglie affidatarie che hanno scelto L’Albero della Vita per la loro scelta d’Amore, dando loro voce.
Ascoltale.
Se volete maggiori informazioni sull’affido potete trovarle qui.
Buona Visione!

Guarda il video

L’affido familiare è un gesto d’amore verso un bambino in difficoltà, per aiutarlo a ricostruirsi una vita felice. L’Albero della Vita aiuta e segue chi decide di intraprendere questo bellissimo percorso.

Se sei una famiglia (coppia sposata o non, con figli o senza, anche un persona singola) che sente di avere il desiderio di fare qualcosa di davvero significativo per arricchirsi e mettersi a disposizione dei bambini e ragazzi in difficoltà, hai mai pensato all’affido familiare?

Sono bambini e ragazzi che hanno diritto di vivere la normalità quotidiana come andare a scuola, tornare in una casa, fare merenda, avere qualcuno che li faccia addormentare e li consoli nei momenti difficili. Si diventa così un punto di riferimento importante per i bambini che hanno bisogno della presenza e della guida dell’adulto, di sviluppare le proprie potenzialità, per diventare grandi. I bambini possono vivere in un’altra famiglia, ma mantenere comunque il legame con i propri genitori, da cui, sarebbe auspicabile, potranno un giorno ritornare.

Cosa è l’affido Familiare

L’affido familiare è un gesto d’amore bellissimo. Attivare un affido familiare vuol dire accogliere un bambino non in pianta stabile (come l’adozione) ma per un periodo. Vuol dire aiutarlo in un percorso di recupero, a superare le difficoltà che ha passato, mentre i genitori naturali lavorano per superare i problemi che li frenano. Al termine del percorso, il bambino torna nella sua famiglia iniziale, ma si crea un legame talmente forte che la famiglia si allarga.

Ora il nostro metodo è stato esportato anche in Kenya

Guarda il servizio di Omnibus su La7