Da Haiti in Italia, il sogno di un campo estivo

Suor Marcella sta bene, finalmente. Dopo essere stata ingessata per oltre due lunghi mesi a causa di una frattura molto seria, la responsabile del Villaggio Italiano è ormai guarita e tutto sembra tornato alla normalità.

In realtà, anche in quest’ultimo periodo la vita è andata avanti, nonostante le mille contraddizioni e le difficoltà “garantite” quotidianamente da un Paese come Haiti, e le attività del centro non si sono mai fermate.

La novità più bella riguarda i cinque nuovi piccoli che sono entrati alla casa di accoglienza Kay Pè Giuss e che si sono subito inseriti molto bene nella grande famiglia di Waf Jeremie. Ma il progetto che è sulla bocca di tutti in queste settimane è il campo estivo in Italia che si sta faticosamente cercando di organizzare per portare 25 bambini e 2 educatori nel nostro Paese per trascorrere una vacanza indimenticabile.

Viaggio ad Haiti - A 5 anni dal terremoto teniamo viva la speranza

Stanno per arrivare i passaporti e a quel punto mancherà solo il visto. Non è scontato che le autorità lo rilascino in tempi rapidi ma tra Marcella e i suoi operatori c’è grande fiducia e la convinzione che tutto andrà nel migliore dei modi.

I bambini hanno cominciato a fantasticare e già si parla di aereo, di viaggi… tutti concetti completamente sconosciuti e argomenti mai discussi in un contesto povero e “fuori dal mondo” come questo.

Nelle prossime settimane vi daremo nuovi aggiornamenti, sperando ovviamente di potervi raccontare dell’imminente arrivo dei bambini!

Per informazioni scrivici a: sad@alberodellavita.org
o
 chiamaci allo 02 92276230 o al numero verde: 800.30.40.30

2018-05-10T13:47:21+00:0010-05-2018|Categoria Sostegno a Distanza|Tag: , , |