Caricamento...

Organizzazione

Organizzazione2018-05-02T13:38:57+00:00

L’ Albero della Vita nasce nel 1997 con l’obiettivo di proteggere la vita dei bambini in difficoltà e trasformare il disagio in una nuova opportunità.

Operiamo per assicurare il benessere, proteggere e promuovere i diritti, favorire lo sviluppo dei bambini, delle loro famiglie e delle comunità di appartenenza. La nostra organizzazione non ha scopo di lucro, è apartitica e apolitica. Abbiamo iniziato ad operare in Italia per l’accoglienza dei minori allontanati dalle famiglie di origine a causa di situazioni di abbandono, incuria, abusi o maltrattamenti, gestendo comunità di accoglienza e l’affido familiare.

Tenendo i minori al centro di ogni intervento, abbiamo sviluppato progetti per la lotta alla povertà delle famiglie con bambini, per la prevenzione della devianza minorile e contro l’abbandono scolastico nelle periferie degradate delle grandi città. Negli anni abbiamo anche condotto interventi a favore dei minori migranti e azioni di educazione allo sviluppo e alla cittadinanza mondiale nelle scuole. Dal 2009 la Fondazione è riconosciuta come ONG (Organizzazione Non Governativa) dal Ministero degli Affari Esteri e opera in Est Europa, Asia, Africa e America Latina e Caraibi con interventi per garantire la protezione, l’istruzione, la salute e la corretta alimentazione dei bambini.

Lavoriamo nelle aree più remote per offrire alle comunità delle opportunità di sviluppo a partire dalle risorse del territorio, contrastando gli effetti del cambiamento climatico; nelle aree urbane più povere con l’obiettivo di tutelare i minori vulnerabili e la salute materno/infantile e fornire opportunità educative.

Operiamo in contesti di post-emergenza per offrire cure sanitarie, istruzione e cibo a bambini e famiglie che, con il terremoto, hanno perso il poco che avevano.

Fondazione L’Albero della Vita onlus

Organizzazione L'Albero della Vita

Presidente

  • Ivano Abbruzzi

Consiglio di Amministrazione

  • Giuliana Parenti, vice presidente
  • Barbara Delfini
  • Ilaria Zambaldo
  • Salvatore Angelico
  • Marco Iazzolino

Organismo di vigilanza

Paola Polliani, iscritta all’Albo degli Avvocati del Foro di Milano dal 13 gennaio 2005. Socio AGI (Associazione Giuslavoristi Italiani) e membro del Comitato di Redazione della Rivista Cooperative & Enti Non Profit (Ipsoa Editore). Specializzata in Diritto del Lavoro e in responsabilità amministrativa da reato.

Stefano Ricci, avvocato penalista, partner dello Studio Meda Preti Ricci avvocati di Milano è fondatore dello Studio HTLaw e docente in Informatica Giuridica presso l’Università degli Studi dell’Insubria.

Aldo Lopez, iscritto all’Albo degli Avvocati del Foro di Milano dal 17 luglio 1997. Cassazionista dal 25 settembre 2009. Si occupa di diritto amministrativo e diritto del lavoro pubblico ed è autore di numerose pubblicazioni in materia.

Collegio dei revisori

Gennaro Cirillo, iscritto al registro dei Revisori Contabili al n° 95123 pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, n ° 87 del 02/11/1999. Con funzione di Presidente dei Revisori.

Barbara Manfredini, iscritta al registro dei Revisori Contabili al n° 79647 pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, supplemento n° 50 – IV serie speciale del 25.06.1999. Revisore effettivo.

Amedeo Stangherlin, iscritto al registro dei Revisori Contabili al n° 122067 del registro, provvedimento del 27/7/2001 pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, supplemento n. 67 – IV serie speciale del 24/08/2001. Revisore effettivo.

Documenti giuridici

Cooperativa L’Albero della Vita onlus

La Cooperativa Sociale de L’Albero della Vita si occupa della gestione della maggior parte dei servizi socio-assistenziali di accoglienza dei minori in varie regioni d’Italia allo scopo di perseguire la promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini.

L’ambizioso obiettivo è individuare le cause del malessere e le ragioni del benessere, soprattutto del mondo adolescenziale e giovanile, capirne i valori e le aspirazioni e compiere azioni dinamiche e flessibili adeguate a tale contesto sociale. La Cooperativa, oltre ai propri servizi, ha in gestione anche alcuni di quelli della Fondazione L’Albero della Vita.

Presidente:

  • Giuseppe Di Rienzo

Consiglio di Amministrazione

  • Ivano Abbruzzi
  • Lara Sgobbi
  • Lucianna Balzano

Associazione L’Albero della Vita onlus

L’Associazione L’Albero della Vita è un’associazione di volontariato operante in base ai principi di solidarietà in conformità con la legge sul volontariato del 1991. Opera nell’area della tutela e del miglioramento della qualità della vita, della protezione dei diritti della persona e della tutela e valorizzazione dell’ambiente. L’Associazione dedica in particolare la sua azione di volontariato a sostegno dei progetti e degli interventi sociali della Fondazione e della Cooperativa L’Albero della Vita, promuovendo e gestendo l’impegno dei volontari nell’ambito delle strutture socio-assistenziali dei minori a rischio di marginalità sociale.

Presidente:

  • Giuliana Parenti

Consiglio Direttivo

  • Ivano Abbruzzi
  • Lucia Balzano
  • Salvatore Michele Dessì
  • Samantha Monai

Modello Organizzativo

Il modello di organizzazione e controllo è uno dei documenti di cui si serve L’Albero della Vita

La Fondazione si è anche dotata di un Modello di organizzazione, gestione e controllo, ai sensi del decreto legislativo 8 giugno 2001 n.231 e dell’Organismo di Vigilanza previsto. Tra le varie responsabilità, il compito dell’Organismo di Vigilanza è di vigilare sull’efficacia del Modello, sia nel prevenire i reati che nel controllo della gestione dell’ente, oltre che di consigliare il Consiglio di Amministrazione riguardo alle modifiche del Modello e la sua attuazione. Si occupa inoltre di assistere e formare il personale nell’attuazione del Modello.

Scarica qui il modello organizzativo.


Codice Etico

La Fondazione L’Albero della Vita, che da sempre segue i principi di Autonomia, Responsabilità e Sussidiarietà, ha deciso di inserire tali principi in un codice di comportamento definito Codice Etico.

Integrità: Le azioni dei Dipendenti e degli Esponenti sono improntate all’integrità e all’etica in ogni momento, affinché sia meritata la fiducia e il rispetto della Fondazione, degli stakeholder, degli enti, delle istituzioni e della comunità.

Qualità delle persone: La qualità dei progetti e delle soluzioni dipendono dalla qualità delle persone. L’impegno della Fondazione è rivolto nel dimostrare l’eccellenza in tutti i settori, fornendo prova di imparziale giudizio, di professionalità, rigore, autodisciplina, coerenza e spirito di gruppo. La Fondazione è impegnata nella valorizzazione del capitale umano e incentra le proprie attività sulla persona,  valorizzandone le diversità e individuando gli strumenti per lo sviluppo delle potenzialità.

Importanza degli enti e di coloro che si rivolgono alla Fondazione Lo sviluppo di una cultura orientata al servizio spinge la Fondazione a ricercare modalità di rapporto con gli enti improntati alla collaborazione, alla trasparenza e alla responsabilità nell’assolvere agli impegni presi.

Vedi qui il codice etico.

Scarica in PDF il codice etico


Policy e Metodologia dell’intervento sociale

La ragione finale del nostro lavoro è contribuire al progresso umano nel senso più ampio, comprendendo l’umanità come un insieme in stretta relazione con se stesso e con il pianeta in cui vive.

In questo documento vengono proposti,  grazie all’esperienza sviluppata sul campo, alcuni importanti indirizzi rivolti a chi determina o influenza le sorti dell’infanzia: ai bambini e ai ragazzi stessi, ai loro genitori ed educatori, alle organizzazioni del privato sociale che promuovono il benessere e i diritti dei più piccoli, alle istituzioni di ogni livello. Perché le sorti del nostro mondo dipendono dalla comprensione che sappiamo dimostrare riguardo al valore dell’infanzia e dell’educazione al miglioramento.

Educazione, così come intesa in Pedagogia per il Terzo Millennio, come processo multidimensionale che si manifesta in ogni campo e in ogni momento della vita dell’uomo e giunge a beneficio del bambino solo attraverso una profonda revisione delle attitudini e delle qualità dell’educatore.

Un appello quindi, in primis, alla responsabilità individuale che nasce dal realizzare pienamente che ogni uomo è un educatore perché attraverso il suo agire trasmette in ogni istante i suoi intendimenti e le sue direzioni di vita.

Scarica qui la pubblicazione

Agevolazioni fiscali

La Fondazione L’Albero della Vita è ONLUS ex art. 10 D.Lgs 460/97 iscritta all’omologa anagrafe unica. In quanto ONLUS, le persone fisiche e le persone giuridiche possono detrarre o dedurre le erogazioni effettuate a favore della nostra fondazione nei limiti e con le modalità stabilite per legge.

Per le persone fisiche: detrazione IRPEF pari al 30% dell’erogazione per un importo complessivo non superiore a euro 30.000 (comma 1 art. 83 Dlgs 117/2017 – comma 1 art. 104 Dlgs 117/2017);

Per le persone fisiche, enti e società: deducibilità delle erogazioni, nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, se la deduzione supera il reddito complessivo netto l’eccedenza può essere riportata nei periodi d’imposta successivi, ma non oltre il quarto periodo, fino a concorrenza del suo ammontare  (comma 2 art. 83 Dlgs 117/2017 – comma 1 art. 104 Dlgs 117/2017).

Per le erogazioni in denaro, l’agevolazione è consentita a condizione che il versamento sia eseguito tramite banche o uffici postali, nonché altri sistemi che ne garantiscono la tracciabilità previsti dall’art. 23 del D.Lgs. n. 241 del 1997. Le agevolazioni (detrazione / deduzione) non sono tra loro cumulabili.