Descrizione Progetto

DAY: Democratic Activation of Youth

La strategia europea sui diritti dei minori, pubblicata a marzo 2021, assegna un ruolo primario alla partecipazione.
Il primo pilastro della strategia prevede la partecipazione dei ragazzi alla vita politica e democratica (art. 12 della Convenzione sui diritti dell’infanzia).
Il progetto DAY – Democratic Activation Of Youth è stato concepito per creare e istituzionalizzare un meccanismo di partecipazione dei giovani alla vita democratica a livello locale nelle Municipalità II, IV e VI della Città Metropolitana di Napoli.

Obiettivo del progetto

L’obiettivo generale del progetto è creare e istituzionalizzare un meccanismo di partecipazione giovanile alla vita democratica a livello locale attraverso attività di promozione della cittadinanza attiva dei giovani di età compresa tra i 14 e i 18 anni delle scuole secondarie.

I giovani, esperti della loro vita democratica, saranno selezionati dalle scuole superiori e dagli istituti professionali dei tre Comuni e, guidati da Fondazione L’Albero della Vita e dai partner del progetto, saranno formati e accompagnati verso un rapporto con le istituzioni (Comuni, Regione Campania e membri del Parlamento italiano ed europeo), per costruire insieme uno scambio duraturo che metta i giovani al centro dei processi di policy making.

Nel processo di promozione della partecipazione attiva, viene data priorità all’inclusione, con particolare attenzione al coinvolgimento nel progetto di giovani provenienti da famiglie vulnerabili e a rischio di povertà, giovani con disabilità e con background migratorio.

Le attività del progetto

  • creazione dell’Agenda Civica e promozione della stessa all’interno dei consigli delle Municipalità II, IV e VI della Città Metropolitana di Napoli;
  • advocacy a livello locale. incontri peer-to-peer e riunioni con amministrazioni e organizzazioni della società civile per promuovere il modello negli altri 7 comuni non coinvolti;
  • conferenza a Napoli per illustrare il modello a stakeholder locali e nazionali, organizzazioni della società civile, scuole e giovani;
  • incontri con autorità locali, membri del Parlamento UE e pari per il confronto e lo scambio di buone pratiche rispetto al modello di partecipazione giovanile creato, anche in altri Paesi europei;
  • incontro a Bruxelles, dove la delegazione avrà l’opportunità di interagire con le istituzioni europee per discutere dell’opportunità di implementare la strategia a livello locale.

Materiali prodotti

Scarica qui le agende civiche redatte dai delegati delle tre municipalità

Fondi: CERV, Cittadinanza, uguaglianza, diritti e valori (Commissione europea)

Partner: CIDIS ETS e Eurochild

Partner associato: Comune di Napoli

Luogo di attuazione: Napoli, con alcune azioni nazionali ed europee
Il progetto pilota è stato avviato nelle Municipalità II, IV e VI.

Durata: 18 mesi