Il Servizio Civile Universale è un’occasione di formazione e di crescita personale e professionale per giovani dai tra i 18 e i 28 anni che fanno la scelta volontaria di dedicare un anno al servizio del proprio territorio con progetti che spaziano dall’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, attraverso azioni per la comunità e il territorio.

Indice dei contenuti

  • Che cos’è il Servizio Civile Universale
  • Quali sono i requisiti per candidarsi
  • Il Servizio Civile Universale è retribuito?
  • Cosa chiedono al colloquio per il servizio civile?
  • Cosa faranno i ragazzi del servizio civile
  • Cosa si fa il primo giorno di servizio civile
  • Come candidarsi al nuovo bando di Servizio Civile Univerale
  • Hai ancora domande?
  • Contatti

    Che cos’è il Servizio Civile Universale

    Il Servizio Civile Universale è un’occasione di formazione e di crescita personale e professionale per giovani dai tra i 18 e i 28 anni (28 anni e 364 giorni alla data di presentazione della domanda) che fanno la scelta volontaria di dedicare un anno al servizio del proprio territorio con progetti che spaziano dall’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, attraverso azioni per la comunità e il territorio.

    Il Servizio Civile dura 12 mesi e coinvolge i giovani in un impegno di 25 ore settimanali per 5 giorni lavorativi, che percepiscono un assegno mensile per lo svolgimento del servizio di 507,30 euro.

    Attraverso il servizio civile potrai contribuire alla nostra missione, lavorando in contesti educativi altamente professionalizzanti.

     

    Quali sono i requisiti per candidarsi

    Chi intende partecipare alla selezione dei progetti di Servizio Civile Universale con l’Albero della Vita deve:

    • Avere tra i 18 ed i 28 anni (28 anni e 364 giorni)
    • Possedere le Credenziali SPID
    • Non aver già fatto il Servizio Civile
    • Essere cittadini italiani, comunitari o con permesso di soggiorno
    • Non aver riportato condanne
    • Non appartenere a forze di Polizia e Corpi Armati
    • Non avere in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure aver avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei 12 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando.

     

    Il Servizio Civile Universale è retribuito?

    Sì, i candidati percepiscono un assegno mensile per lo svolgimento del servizio di 507,30 euro.

     

    Cosa chiedono al colloquio per il servizio civile

    La selezione per il Servizio Civile Universale dell’Albero della Vita si divide in 2 fasi:

    1. La valutazione degli eventuali titoli e delle esperienze curriculari maturate dichiarate in sede di presentazione della domanda;
    2. Un colloquio che si sofferma in particolare su:
      • le esperienze di volontariato
      • le esperienze di crescita e formazione
      • le capacità relazionali
      • la motivazione

    La scala di valutazione è espressa in 110°: la valutazione degli eventuali titoli e delle esperienze curriculari vale 50 punti. Il colloquio invece vale 60 punti.

     

    Cosa faranno i ragazzi del Servizio Civile Universale

    Si affiancheranno agli staff di progetto nella gestione delle attività. Saranno pienamente parte dello staff nella programmazione e nella realizzazione delle attività  (ovviamente la responsabilità è e resta dell’operatore in turno, ad es. i volontari non possono restare da soli o gestire in autonomia un turno ci dovrà essere sempre presente un educatore).

    In base poi alle loro caratteristiche, capacità, attitudini potranno pensare e realizzare delle attività di loro iniziativa.

     

    Scopri i progetti

     

    Cosa si fa il primo giorno di Servizio Civile Universale

    Il primo giorno in servizio, con il coordinatore locale di progetto, i ragazzi del servizio civile incontrano l’equipe e imparano a conoscere il servizio ed il territorio e di fatto comincia l’avventura.

    Per i progetti all’estero all’arrivo in aeroporto sia India che in Kenya ci sarà un coordinatore locale sarà pronto ad accogliere i ragazzi per questa nuova esperienza e a mostrargli il loro alloggio. Nei giorni successivi ci sarà modo di ambientarsi di conoscere il team di visitare i progetti che dovranno poi supportare nel loro volontariato quotidiano.

    Guarda il video riassuntivo dell’esperienza dei volontari del servizio civile in India

     

    Come candidarsi al nuovo bando di servizio civile

    Attualmente non sono ancora uscite le candidature per il 2025.

    Sarà possibile presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

    I progetti hanno una durata di 12 mesi. Gli aspiranti operatori volontari possono presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede. L’importo dell’assegno mensile per lo svolgimento del servizio è attualmente pari ad € 507,30.

    Scopri i progetti

     

    Hai ancora domande?

    Contattaci compilando il form in allegato.
    Ti invieremo subito la guida per la compilazione della domanda sul portale Domanda on Line e risponderemo ai tuoi dubbi.

      Acconsento al trattamento dei dati personali leggi l'informativa

       

      Contatti